Produzione borse: cosa fare prima di avviare la produzione

04 Agosto 2021

Produzione borse

Chi ha il desiderio di avviare una produzione di borse in pelle, devo conoscere quali sono tutti gli step da seguire per riuscire ad avere successo. Si parte da un’idea, da un progetto, dalla propria creatività. È però poi necessario analizzare con estrema attenzione il mercato e il proprio target di riferimento per modificare il progetto in base alle esigenze del momento. Solo così il progetto potrà immersi sulla strada del successo. È poi necessario pensare ai canali di vendita, alla distribuzione, alla produzione stessa e molto altro ancora. Continua nella lettura e scopri tutto quello che c’è da sapere.


Produzione borse: le 4 domande a cui rispondere prima di produrre

Ci sono quattro domande fondamentali a cui è bene rispondere prima di arrivare alla produzione delle borse. Sono domande che riguardano la lavorazione pelle e la produzione, il target di riferimento, i venditori. Rispondendo in modo adeguato a questo domande, diventa semplice iniziare il processo di produzione.


A chi vendere le proprie borse in pelle? Creazione del brand e del design e definizione del target

A chi vendere le proprie borse in pelle

Si parte da un’idea, da un progetto. Il progetto deve però essere modificato in base al proprio target di riferimento. Il rischio altrimenti è di creare un prodotto che il designer adora, ma che non è adatto per il target. Un prodotto che quindi non potrà ottenere delle buone vendite. È anche importante chiedersi se il proprio target sa come riconoscere la pelle. Se non lo sa, è bene fornirgli tutte le informazioni necessarie in modo che si renda conto che si tratta di vera pelle. In questo modo sarà più propenso a spendere soldi per quel prodotto.

Ovviamente è importante creare un brand attorno alle borse in pelle che si desidera realizzare. Il brand dovrebbe essere progettato con accuratezza. È necessario considerare il target e lo stile delle borse, così come al storia del designer. È necessario valutare anche le tendenze di mercato. Progettare un brand, scegliere un nome, creare un concept, sono tutte attività molto complesse. Proprio per questo motivo è spesso preferibile optare per un esperto del settore.



Come vendere le borse in pelle prodotte? L’importanza dei canali di vendita

Qual‘è il prezzo giusto a cui vendere le borse in pelle

Una volta che le borse in pelle saranno pronte, dovranno essere vendute. È preferibile scegliere sin da subito i propri canali di vendita e contattarli. Il rischio altrimenti è di avere molti prodotti da vendere, ma nessuno disposto a farlo. I canali di vendita possono essere innumerevoli. È possibile scegliere dei negozi multimarca e dei magazzini. È possibile anche optare per il web, dove abbondando ecommerce e piattaforme di ogni genere. Non c'è che l’imbarazzo della scelta. Ciò che conta sapere è come il proprio target di riferimento è solito fare acquisti. Una volta scoperto questo dettaglio, capire quale sia il canale di vendita migliore sarà piuttosto semplice.


Qual‘è il prezzo giusto a cui vendere le borse in pelle? Ad ogni borsa il suo prezzo

È difficile indicare quale sia il prezzo giusto a cui vendere le borse in pelle. Entrano in giorno infatti molti fattori. Ad influire sul prezzo delle borse, prima di tutto la tipologia di pelle. Non solo, influisce sul prezzo anche la quantità di pelle utilizzata per la produzione. Grande attenzione deve essere data anche agli scarti. Se infatti sono presenti molti scarti, ecco che la borsa avrà un costo di produzione nettamente superiore.

Gli scarti di solito sono presenti quando si desidera creare una borsa dal design molto particolare. Inoltre è importante valutare anche le decorazioni, le lavorazioni speciali, gli inserti in altri materiali. È quindi importante valutare i costi di produzione e capire se quel prezzo è adatto per il proprio target. Se è un prezzo adatto, allora può essere considerato giusto. Se invece il prezzo è eccessivo, c’è bisogno di apportare delle modifiche al progetto.

Se il prezzo è eccessivo per il budget medio del proprio target infatti, sarà difficile riuscire a vendere le borse.


Qual è la storia che si nasconde dietro la produzione borse? Cosa si nasconde dietro la produzione delle borse

Chi ha il desiderio di avviare una produzione di borse in pelle, può farsi carico esclusivamente della progettazione. Può decidere cioè di affidarsi ad una realtà specializzata in produzione pelletteria conto terzi. Il designer progetta, crea, disegna le borse che ha in mente. Mette poi il progetto nelle mani di una realtà specializzata. Questo non significa che quella realtà eseguirà senza proferire parola quel progetto. Di solito è prevista una fase di scambio di opinioni e idee. Di solito la realtà specializzata mette nelle mani del designer le sue competenze e la sua conoscenza del mercato. Si progetta insomma insieme, al fine di migliorare il progetto iniziale e renderlo adatto al mercato odierno. In seguito si passa allo sviluppo campionario.

Dopo aver creato un prototipo della borsa, si crea un campione. Si tratta di una prima versione della borsa che permette di capire come effettivamente sarà una volta prodotta. Con il campione tra le mani è facile capire se è necessario apportare delle modifiche. Il campione inoltre permette di scoprire eventuali scarti e sprechi di materiale e tutti i costi. Anche queste sono informazioni importanti prima di procedere con la produzione. Solo quando il campione sarà perfetto, si potrà passare alla produzione vera e propria, alla produzione in serie.


© Punto Zero Srl | Website by MSN - Make Some Noise

Privacy Policy