Sviluppo campionario: dall’idea al progetto

25 Agosto 2021

Sviluppo campionario

La lavorazione pelle permette di dare vita a prodotti dal sapore straordinario. Sono prodotti evergreen, che non possono passare di moda. Sono pregiati, eleganti, ricchi di un fascino davvero senza eguali. Le borse in modo particolare stanno riscuotendo un successo sempre crescente mano a mano che passano gli anni. Un tempo retaggio esclusivamente del mondo femminile, oggi anche gli uomini amano le borse in pelle. Una platea sempre più ampia, che rende possibile dare vita a molti progetti di successo. Lavorare la pelle non è semplice.

È un processo lungo, complesso, che necessita di ben precise competenze. Proprio per questo motivo non è sempre consigliabile la produzione in autonomia delle borse in pelle. Spesso è preferibile esternalizzare la produzione. In questo modo è possibile focalizzare le proprie energie sulla progettazione, lasciando la produzione in mano a personale esperto. La produzione pelletteria conto terzi è un servizio ormai molto diffuso. Consente di risparmiare energie e risorse come abbiamo appena detto, ma non solo. Permette di eliminare alla radice ogni possibile errore. Proprio per questo motivo favorisce anche un netto risparmio economico.

Esternalizzando la produzione si ha la garanzia di ottenere un prodotto di altissimo livello, privo di imperfezioni, adatto ad avere successo. Non ci sono dei rischi? È questa la domanda che molti designer si pongono. No, perché la realtà scelta per la produzione delle borse si farà carico ovviamente della realizzazione del campionario.


Campionario borse: cos’è, come farlo e perché farlo

Campionario borse

Il campionario è la prima versione delle borse che si desidera realizzare. Non sono borse che verranno commercializzate. Sono borse ad uso esclusivo del cliente. Il cliente tramite il campionario quindi si rende conto di come la realtà scelta lavora. Si rende conto di come le sue borse effettivamente saranno.

Non solo, in un campionario infatti vengono inserite anche molte utili informazioni sulla produzione della borsa. Il cliente scopre infatti la quantità di materiale effettivamente necessaria per la produzione di un singolo pezzo. Scopre la quantità di accessori utili alla sua realizzazione e le finiture. Ha una scheda costi di riferimento ovviamente. In base a queste informazioni può rendersi conto delle spese, del costo finale che la borsa avrà, del prezzo che dovrà essere applicato sul mercato.

È la parte finale di un vero e proprio preventivo. È uno strumento utile per capire se quel prodotto potrà realmente avere successo. Solo dopo che il campione definitivo verrà realizzato, si potrà passare alla produzione vera e propria. Per arrivare al campionario, c’è la necessità di passare dalla progettazione e disegno creativo e dal prototipo. Andiamo insieme a scoprire le varie fasi del processo.


Disegno creativo: tutto inizia da un’idea

Disegno creativo:

Ogni designer parte con un’idea in mente. Per settimane, spesso per mesi, studia la sua idea. Va quindi alla ricerca di ogni possibile spunto per la sua realizzazione. Cerca di capire se quell’idea è in linea con le tendenze del momento. Ne verifica la fattibilità. Mano a mano che passa il tempo, quell’idea diventa sempre più chiara, nitida. Ecco, è arrivato il momento di accedere alla fase del disegno creativo.

Quell’idea non può più restare solo nella mente del designer. Deve prendere vita sul foglio, trasformarsi in un bozzetto a tutti gli effetti. Sono molti gli elementi che scendono in gioco. È infatti necessario pensare alle dimensioni della borsa e alla sua forma. È importante scegliere le pelli per borse che dovranno essere realizzate. Anche lo stile deve essere preso in considerazione, così come l’occasione per cui quella borsa è stata progettata, se da giorno, da sera, da cerimonia, sportiva.


Prototipo: versione rudimentale del prodotto finale

Prendendo in considerazione tutte le modifiche al prototipo che sono state indicate, si passa alla realizzazione di un campione. Si tratta di un modello della borsa che si desidera produrre, il primo modello in assoluto. Sulla base di quel modello, si andrà poi a realizzare la produzione totale.

Sulla base di quel modello insomma si producono tutte le altre borse nella quantità prevista in serie. Il campionario in pelletteria può essere poi utilizzato in molti diversi modi. C’è chi lo usa per mostrare i prodotti ai rivenditori e ai negozi. C’è chi lascia il campionario nelle mani degli agenti di vendita. C’è chi mette in vendita i pezzi di campionario negli outlet e molto altro ancora.


© Punto Zero Srl | Website by MSN - Make Some Noise

Privacy Policy